N.34 - Psicoterapia di gruppo ed aree di confine della psichiatria contemporanea

Aree di confine: l’esperienza di un gruppo di donne migranti. Dall’invisibilità alla nascita di uno spazio onirico

Abstract

Questo lavoro racconta l’esperienza di un gruppo terapeutico presso il Poliambulatorio di Opera San Francesco per i Poveri. Tale dispositivo è composto da donne migranti di diversa provenienza ed età e con differenti quadri clinici, accomunate da uno o più eventi traumatici. Negli anni, il gruppo ha sviluppato la possibilità di pensare e successivamente di sognare. Proprio l’attività onirica gruppale misura un passaggio psichico che ne sottolinea la crescita, sebbene caratterizzata da continue oscillazioni.

Scarica il pdf
Aree di confine_BRUNI_ITA_16 ok

share

    Comments are closed.