N.28 – Psicoanalisi e Cinema: “Come in uno specchio”

N.28 - Psicoanalisi e Cinema: “Come in uno specchio

Pubblicato nel 2012 – a cura di Sergio Stagnitta, Marco Tramonte. – In copertina un collage di film

Introduzione al numero Psicoanalisi e Cinema: “Come in uno specchio”

di

In cerca di ‘Hyde’. Note su alcune trasformazioni nella stanza di analisi

di ,

Psicoanalisi, gruppo e cinema. Note su di un’esperienza formativa di gruppo e cinema

di ,

Mostri, spiriti, soldati ed il potere dell’immaginazione. Una lettura psicoanalitica su “Lo spirito dell’alverare (El espíritu de la colmena) di Victor Erice

di

La corriera come metafora del setting gruppale: “Lista de Espera” (di Juan Carlos Tabío), un viaggio nel gruppo

di ,

Il padre altrove. Commento al film “Mille miglia lontano” di Zhang Yimou

di

Note psicoanalitiche su “Sussurri e Grida” di Ingmar Bergman

di

The movie is about a special form of creative nostalgia

di

Lansquenet dalla tranquillité al gioco. Dal film “Chocolat” di Lasse Hallström

di

“Le systeme du docteur Goudron et du professeur Plume”: Gli albori di un incontro tra cinema, letteratura e sofferenza mentale

di ,

Alcune note introduttive per una lettura psicoanalitica de “I Simpson”

di ,

Cinema, psicologia, psicoanalisi e sofferenza mentale: Bibliografia generale

di ,

Cinema, psicologia, psicoanalisi e sofferenza mentale: Rassegna filmografica

di ,