N.29 – Sebben che siamo donne

N.29 - Sebben che siamo donne

Pubblicato nel 2012 – A cura di Stefania Marinelli – copertina Corposanto racconta l’esistenza femminile sospesa tra sacralità e fisicità, tra forza creativa e limiti imposti dal forzato ossequio alla funzione riproduttiva. In un ciclo inesorabile e continuo, una clessidra alterna e mescola i liquidi vitali che il corpo della donna secerne. Il sangue che trasudando dalla ferita aperta della vagina, apre, scandisce e chiude il tempo fertile. Il latte, che montando dopo il parto, trasforma il corpo in fonte di vita e nutrimento. Corposanto, Paola Zampa 2012. Realizzazione grafica di Fabio Bellia.

L’Amor che move il Sole e l’altre Stelle(1). Breve Presentazione dell’edizione : “Sebben che siamo donne”(2)

di

Dall’autocoscienza ai gruppi femminili del 2000

di

La Vita entro la Morte. Verso una metapsicologia del trauma psichico catastrofico

di

Ricerca sul genere e sul suo ruolo nell’efficacia terapeutica in un atelier di fotografia per schizofrenici

di ,

Gruppi terapeutici femminili. Passato e Presente

di

L’agorafobia è donna? Alcune riflessioni sul rapporto tra sindrome agorafobica e femminilità

di

Della riparazione femminile nel gruppo. Rivisitazione di un’esperienza con donne affette da neoplasia mammaria

di

Donne vittime di violenza: presa in carico e impatto del lavoro di cura sulle operatrici

di

Perché oggi le donne sono un cuore del discorso

di

Tratta e prostituzione: esperienze di intervento su strada

di

Donne Vittime di Tratta: rassegna teorica sul fenomeno e studio esplorativo su modelli di attaccamento e funzionamento emotivo-relazionale

di , ,

Gruppi di auto-aiuto con donne vittime di un’esperienza di violenza nell’ambito delle relazioni intime

di

Elaborare gli eventi traumatici nel gruppo terapeutico femminile

di ,

Maestre a scuola dall’impasse

di

Un viaggio lungo dieci lune: Gruppi di donne e accompagnamento alla nascita

di

La depressione post-partum: un’esperienza clinica con un gruppo di donne

di

La gravidanza nella donna con Diabete di Tipo 1: Aspetti Bio-psicosociali

di , , ,

Il mondo onirico femminile nei fotomontaggi di Grete Stern

di