N.22 - La fiaba e la sua funzione organizzatrice del pensiero

Nascondere e Trovare: Lo spazio potenziale di Winnicott e “La Casa di Raspberry Juice”

Abstract
L’articolo approfondisce alcune dinamiche  analitiche  e spunti di riflessione emersi da un racconto ebreo per bambini, intitolato “Raspberry Juice”. La fiaba tratta del problema del chiudersi e dell’aprirsi, con il bisogno di essere scoperti opposto alla paura di essere trovati, o in effetti con la tensione esistenziale descritta da Winnicott nelle innumerevole variazioni tra il bisogno di essere compresi e riconosciuti e la paura di essere troppo compresi ed esposti in modo inadeguato. Tratta anche del processo di creazione della propria identità, all’interno dello spazio potenziale, che attiva l’andare e venire tra il “me” e il “non me”, tra l’immaginazione e la realtà, tra il bisogno di nascondersi e il bisogno di essere scoperti, e forse per questo – tra il bisogno di partecipare e il bisogno di rimanere individuo singolo.

share

    Comments are closed.