This entry was posted in eventi. Bookmark the permalink.

Viareggio 2018 – Corso di formazione teorico-clinico sulla Consultazione Partecipata secondo il metodo di Dina Vallino

Per informazioni e iscrizioni rivolgersi ai responsabili del corso:

Monica Tomagnini:   monicatomag@gmail.com        tel.   0584/32181         cell. 391 494 5499

Marco Macciò:   maccio.marco@alice.it

Dina Vallino è stata una psicoanalista della Società psicoanalitica italiana che ha rinnovato la psicoanalisi infantile, mutandola nelle sue strutture quali la teoria clinica e la concezione della mente infantil

Tra i suoi testi principali ricordiamo Raccontami una storia (Borla, Roma 1998), che è stato insignito del Premio Gradiva.

Nel 2015 è nata la Associazione scientifico-culturale Dina Vallino, voluta da venti soci fondatori, con lo scopo di promuovere la conoscenza e la pratica delle sue innovazioni nella psicoterapia infantile.

Dina Vallino ha dedicato la sua attività e ricerca clinica allo studio e realizzazione di un nuovo modello d’intervento preventivo precoce, uno stile di intervento in cui genitori e figli sono protagonisti, insieme, di una consultazione psicoanalitica inedita rispetto alla tradizione. Prende il nome di Consultazione Partecipata.

La Consultazione Partecipata, nella sua versione breve (due mesi) e prolungata (circa un anno) verrà ampiamente sperimentata in molteplici ambiti sintomatici. Si impongono come sue caratteristiche fondamentali:

  • il risveglio del legame affettivo e mentale tra il bambino e i suoi genitori
  • l’appello alla persona del bambino.

Compito della Consultazione Partecipata è, infatti, quello di esplorare il disagio del bambino per come si presenta nella seduta, incoraggiando i genitori a diventare, oltre che interpreti, osservatori partecipi della relazione tra sé e il figlio, tenendo conto costantemente della centralità della sua mente affettiva, della sua persona, delle sue difficoltà, ma anche della sua creatività e originalità.

Un lavoro che, poiché coinvolge i genitori nella ripresa responsabile della cura dei figli, favorisce lo sviluppo di un’autentica alleanza terapeutica, anche nel caso di una successiva indicazione all’avvio di una terapia individuale per il figlio.

Ciascuna delle otto giornate sarà condotta, la mattina, da un docente socio fondatore della Associazione scientifico-culturale Dina Vallino. Trattandosi di un metodo complesso e raffinato verrà garantito ai partecipanti una attività di tutoraggio e supervisione.

Il corso prevede una cadenza mensile, di sabato, nelle seguenti date:

2018   –    10 Marzo, 14 aprile, 12 Maggio, 16 Giugno, 22 Settembre, 20 Ottobre, 17 Novembre, 1 Dicembre.

Il Corso si terrà a Viareggio in Via Machiavelli, 134 .

Il costo di complessivi 8 incontri è di 410 euro più Iva, divisibile in tre rate.

Il corso è rivolto a: psicologi, psicoterapeuti, neuropsichiatri infantili, pediatri, neuropsicomotricisti, assistenti sociali.

È in corso l’accreditamento E.C.M.

 

PROGRAMMA:

  • La nuova concezione del lattante e del neonato in Dina Vallino (M. Macciò Presidente Associazione filososfo saggista)  – 10 marzo
  • Il modello della Consultazione partecipata (F. Buranelli medico chirurgo psicoterapeuta con formazione psicoanalitica) – 14 Aprile
  • Il trauma e le crisi familiari, gli strumenti della Consultazione Partecipata e delle terapie psicoanalitiche con figli e genitori (M.Tomagnini psicologa psicoterapeuta con formazione psicoanalitica) – 12 Maggio
  • Il bambino non visto e i suoi genitori nell’incontro analitico (G. Maggioni psicoanalista membro SPI) – 16 Giugno
  • La Consultazione Partecipata e la Consultazione Prolungata nella prima e seconda infanzia (C. Chiappini psicologa psicoterapeuta psicoanalitica) – 22 Settembre
  • La Giocoterapia Focale nel contesto di Consultazione partecipata nei disturbi alimentari ed evacuativi in età prescolare (E. Trombini Prof. ordinario psicologia dinamica Bologna ) – 20 Ottobre
  • La Consultazione partecipata nel processo del lutto (I. Lapi Direttore UF SM infanzia adolescenza Firenze ) – 17 Novembre
  • Raccontare fiabe, raccontare storie, nella Consultazione partecipata e nella terapia prolungata con genitori e bambini (M.Trinci Psicologa psicoterapeuta con formazione psicoanalitica ) – 1 Dicembre

 

PROGRAMMA DI CIASCUNA GIORNATA:

Ore 9,30 – 11: letture valliniane (lettura e commento in gruppo di alcune pagine di un testo di Dina Vallino);

ore 11 – 13,30: conferenza introduttiva dei relatori sui temi indicati e discussione da parte dei partecipanti di un saggio inerente il tema della conferenza – preliminarmente indicato e da leggersi prima della conferenza stessa;

ore 14,30 – 16,30: supervisione di casi clinici, condotte da M. Tomagnini.

share

    Comments are closed.