Nadia Fina

è Psicoanalista, membro AGAP (Association of Graduates Analytical Pschology), membro IAAP (International Association of Analytical Psychology)
Responsabile scientifico e docente del Centro Studi per le Psicoanalisi Contemporanee
V.le Regina Giovanna, 24. Milano

Psychoanalyst, member of AGAP (Association of Graduates Analytical Pschology), Member of IAAP” (International Association of Analytical Psychology),
Scientific responsible and academic teacher of Centro Studi per le Psicoanalisi Contemporanee
V.Le Regina Giovanna, 24, Milano

Tutte le pubblicazioni dell'autore su Funzione Gamma / All publications of the author on Funzione Gamma

Suicidal splinters: breackup and recovery within the structure of experience in adolescent crises

di | Pubblicato in N.23 - Reflections on the adolescent group with particular reference to trauma and accidents | Contrassegnato , , , , ,

Abstract This paper addresses problems related to the risk of suicide in adolescence which represents an extreme experience to recover psychological functions that precede emotional and experiential development. Therapeutic group work, the elective setting for these cases, fosters processes of … Continua a leggere

Schegge suicidali. Rottura e ripresa nella struttura dell’esperienza nelle crisi adolescenziali

di | Pubblicato in N.23 - Riflessioni sul gruppo degli adolescenti con particolare riferimento alla situazione traumatica e all’incidente | Contrassegnato , , ,

Abstract L’articolo affronta la problematica del rischio suicidale, in adolescenza, come esperienza limite ed  espressione del blocco affettivo ed esperienziale. Il concetto di vulnerabilità, assunto come paradigma del pensare terapeutico, orienta il progetto di cura. Il gruppo è un  setting … Continua a leggere

Experience made concrete: the body-mind relationship and possible transformational processes in Group Therapy

di | Pubblicato in N.26 - Sensoriality, corporeity, and sexuality in the group | Contrassegnato , , ,

Abstract This paper considers those particular pathologies in which the body is thought of as “a psychic object par excellence”, or rather, as the only psychic object that is the locus where the subject’s unity is recognized. I am referring … Continua a leggere

La concretizzazione dell’esperienza. Il rapporto mente-corpo e i possibili processi trasformativi nella terapia gruppale

di | Pubblicato in N.26 - Sensorialità, Corporeità, Sessualità nel Gruppo | Contrassegnato , , ,

Abstract L’articolo propone alcune riflessioni relative a quelle particolari patologie in cui il corpo viene pensato come “oggetto psichico per eccellenza”, anzi il solo oggetto psichico luogo di riconoscimento dell’unità del soggetto. Si tratta di pazienti che non riescono, per … Continua a leggere