N.41 - Giornate Romane di Psicoanalisi Multifamiliare 

Contributo del C.I.P.RE.S. alla riabilitazione nell’area della psicoanalisi multifamiliare

Abstract

In questo lavoro,in cui si integrano momenti narrativi,elementi teorici e aspetti metodologici, l’Autrice mette a fuoco la centralità dell’intervento multifamiliare (inizialmente in forma di Assemblea e successivamente come Gruppo di Psicoanalisi Multifamiliare) nell’organizzazione e nella pratica riabilitativa del centro Diurno C.I.P.RE.S.,una delle prime strutture riabilitative dell’Uruguay.
Nato nel delicato momento di ripresa democratica dopo la pesante dittatura,il Centro si organizza intorno ai bisogni di libero confronto,tolleranza e dignità di esistere espressi da operatori e pazienti, a cui gradualmente si uniscono le voci dei familiari; da questo incontro si struttura l’Assemblea Multifamiliare che,accogliendo bisogni democratici antichi, li integra con elementi metodologici  propri dei gruppi terapeutici,arricchiti dalla dimensione multifamiliare.
Sin dall’inizio si evidenziano fenomeni peculiari, quali l’emergere di transfert multipli e complessi,che non possono essere spiegati ed elaborati con il solo ricorso alla psicoanalisi classica,né gestiti in termini di psichiatria tradizionale; è dall’incontro personale dell’Autrice con J.G.Badaracco,avvenuto nel 2005, che si avvia la trasformazione in Gruppo di Psicoanalisi Multifamiliare.
In questo articolo viene analizzato come il lavoro sulle interdipendenze reciproche e sulla riscoperta della virtualità sana di ciascun partecipante,possibili quando il Gruppo funziona come una “mente ampliada”,consenta un utilizzo diverso e maggiormente significativo del termine cura, da sempre molto controverso in ambito psichiatrico.
Nella parte conclusiva dell’articolo vengono  riportate le funzioni attive dell’area della Psicoanalisi Multifamiliare all’interno del C.I.P.RE.S. e del programma PANACEA: Attività Assistenziale, Attività Didattica, Ricerca;particolare attenzione viene posta nella collaborazione e lo scambio con altre agenzie (sanitarie,accademiche,istituzionali)per promuovere l’utilizzo della Psicoanalisi Multifamiliare nella cura e nell’integrazione sociale e per facilitare la formazione di nuovi operatori.

Download PDF

Condividi questo articolo