N.41 - Giornate Romane di Psicoanalisi Multifamiliare 

Il transfert. Nuove prospettive nella clinica del Gruppo di Psicoanalisi Multifamiliare

Abstract

Secondo l’Autore, nel Gruppo di Psicoanalisi Multifamiliare, l’incontro con l’altro può avvenire, inalmente, in forma libera e reciproca fra terapeuta e paziente: non c’è più bisogno di trovare la casella teorica nella quale far rientrare il paziente. Il GPMF è in grado di prevenire l’insorgenza di interdipendenze patologiche e patogene tra pazienti e terapeuti.

Download PDF

Condividi questo articolo