N.30 - Il gruppo per le adozioni

Modelli di attaccamento nei bambini adottati in seconda infanzia e nelle loro madri adottive: un’esemplificazione clinica

Abstract

La teoria dell’attaccamento ha messo in luce il ruolo della sicurezza delle madri adottive nell’influenzare la revisione dei Modelli Operativi Interni rispetto all’attaccamento dei bambini late-adopted (Steele, Hodges, Kaniuk, Hillman, Henderson, 2003; Pace, Zavattini, D’Alessio, 2012). In questo contributo, partendo da una disamina teorica sull’importanza della qualità del parenting, del caregiving e delle capacità riflessive delle madri adottive, viene presentata la discussione di un caso di una bambina adottata all’età di sei anni. La madre e la bambina sono state viste in due incontri a distanza di sei mesi l’uno dall’altro. Durante la prima osservazione, al momento dell’adozione, alla bambina è stata somministrata la Procedura di Separazione-Riunione e alla madre sono state somministrate l’Intervista sull’Attaccamento Adulto e la Funzione Riflessiva. In occasione del secondo incontro, alla bambina sono stati somministrati la Procedura di Separazione-Riunione e il Manchester Child Attachment Story Task. Si è evidenziato come la relazione con una madre sicura e con un buon funzionamento riflessivo possa rappresentare un fattore di facilitazione per la trasformazione dei pattern di attaccamento della bambina sia sul piano comportamentale sia rappresentazionale.

Download dell’articolo in PDF
05_Zavattini

share

    Comments are closed.