N.4 - La psicoterapia di gruppo con pazienti psicotici e borderline

Il paziente difficile in gruppo: armonizzare le maggiori prospettive psicoanalitiche

Il seguente capitolo è un rifacimento di un capitolo che apparirà nel prossimo manuale: Praxis der Gruppenpsychotherapie, Tschuscke, Volker. (ed.) Stuttgart: Georg Thieme Verlag.

Abstract

Il saggio considera le teorie degli autori che hanno trattato il disturbo narcisistico (Kohut; Kernberg) per vedere come i pazienti con grave disturbo di personalità possano essere trattati all’interno del gruppo. Sono considerati i rischi di isolamento dei pazienti più fragili e di destabilizzazione; ma sono anche presentati i vantaggi di scambi identificativi e le opportunità di trattare i nuclei disturbati dei pazienti meno gravi nel gruppo: per fare questo l’articolo approccia vari temi clinici e di teoria della tecnica (la composizione del gruppo; il processo; l’atmosfera; le regole per le sedute).

Condividi questo articolo