N.29 - Sebben che siamo donne

Un viaggio lungo dieci lune: Gruppi di donne e accompagnamento alla nascita

Abstract

Oggigiorno le donne sono sempre più esposte a una gestione ansiogena della gravidanza oltre che ad un contesto culturale in cui domina la paura per il dolore del parto, la preoccupazione che il “prodotto del concepimento”, cioè il bambino, sia sano, o che possa avere problemi alla nascita. Queste paure dominano il cervello e le emozioni di moltissime donne in gravidanza con un conseguente rialzo nella produzione di ormoni dello stress (catecolamine). Ciò porta a uno stress cronico che raramente viene riconosciuto come tale in prima istanza. Ma dal momento che lo stress cronico può provocare anche patologie della gravidanza (per esempio ritardo di crescita nel bambino) la donna si ritrova ad essere catalogata come gravidanza a rischio con la conseguenza di essere ancora più esposta all’ansia che una tale condizione comporta. I gruppi di donne, e coppie, durante l’arco della gravidanza si pongono in un’ottica di prevenzione dello stress e sono un ottimo momento di incontro e condivisione di dubbi e paure tra pari, come anche un’occasione preziosa per l’acquisizione di informazioni corrette ed “attivanti” sulle scelte che si pongono ai genitori e alle donne riguardo all’assistenza in gravidanza, al parto e al ritorno a casa con il nuovo nato.

Condividi questo articolo