N.43 - Osservazione infantile e presenza analitica

Lise

Abstract
L’osservazione diretta del neonato è stata elaborata e proposta da Esther Bick, membro della British Psychoanalytic Society, con lo scopo di approfondire lo sviluppo del bambino all’interno del suo ambiente familiare.
L’osservazione si svolge a casa una volta alla settimana per un’ora durante i primi due anni di vita del bambino. Il metodo si svolge in tre fasi, la prima è l’osservazione, il più scrupolosa possibile, la seconda è la scrittura di un rapporto in cui l’osservatore cerca di ricostruire ciò che ha vissuto. La terza parte si svolge nel seminario di osservazione, durante il quale il materiale viene presentato e discusso.
In questo articolo abbiamo proposto due rapporti di osservazioni che hanno avuto luogo a tre e quattro mesi del bambino, intervallati da commenti che riportano il lavoro di supervisione.

download articolo completo

 

Condividi questo articolo