N.1 - Sogno e Gruppo

Sogni: sono personali o collettivi?

Abstract

La storia e l’origine dei sogni sono antiche, misteriose e rivelatrici. I sogni sono stati utilizzati per fare profezie, per scopi divinatori, per accedere al mondo dello spirito e per estendere la nostra visione oltre i nostri limiti diurni. La Grecia antica cercò la guarigione attraverso il sonno e i sogni. Bion afferma che le allucinazioni di un soggetto psicotico sono dovute alla sua incapacità di sognare, di beneficiare della normale attività onirica. Kohut e gli psicologi del Sé ritengono che i sogni siano rivelatori dello stato inconscio del Sé e che offrano al terapeuta uno strumento utile per agevolare l’autoguarigione.
Nella mia esperienza, i membri del gruppo riescono in breve tempo a entrare nel sogno espresso da uno di loro e a fare riferimento sia ai sogni, sia alla situazione di gruppo che alla loro stessa partecipazione. I sogni sono al contempo individuali e sociali e il tempo del sogno è un momento prezioso in cui possiamo ricollegarci a noi stessi e alla matrice del gruppo e, attraverso essa, alla società di cui ognuno di noi è solo un frammento.

Condividi questo articolo